Il rialzo messo a segno oggi da Piazza Affari viene sostenuto soprattutto dai titoli del settore bancario, mentre appaiono decisamente più incerti i protagonisti del comparto industriale.

Industriali: l'andamento odierno a Piazza Affari

Dopo la chiusura contrastata di ieri, anche oggi i titoli del settore si muovono lungo binari differenti, visto che scendono in controtendenza Fca e Prysmian, con un calo rispettivamente dello 0,77% e dello 0,61%, seguiti da Leonardo che cede lo 0,26%, mentre resta sulla parità Brembo.

In frazionale rialzo dello 0,06% CNH Industrial, diversamente da Buzzi Unicem e Pirelli che mostrano un progresso delo 0,7% e dell'1,44%.

L'incertezza mostrata nelle ultime sedute richiede quindi una certa cautela nell'approccio del settore industriale, all'interno del quale non mancano però diversi opportunità di acquisto.

CNH Industrial offre buone opportunità

Una di queste è offerta senza dubbio da CNH Industrial, almeno secondo le indicazioni di Banca IMI, che nei giorni scorsi ha ribadito la raccomandazione "buy", con un prezzo obiettivo a 12,2 euro.

Gli esperti credono che uno dei principali catalizzatori per il titolo sia ora il piano industriale che verrà presentato da CNH Industrial quest'anno, senza dimenticare la potenziale separazione o l'azione di M&A sulla divisione camion.

Fca: un titolo da riscoprire o ancora da evitare?

Contrastati i giudizi su Fca che per Equita SIM merita una raccomandazione "hold", con un target price a 16,1 euro. La conferma è arrivata dopo l'annuncio da parte del gruppo degli investimenti che saranno realizzati negli Stati Uniti.
Gli analisti non vedono alcun impatto sulle stime, in quanto gli stessi sono già inclusi nel piano industriale presentato a giugno.