A Piazza Affari questa prima seduta della settimana viene vissuta in positivo dai protagonisti del settore industriale, salvo poche eccezioni.

A scendere in controtendenza sono Leonardo e STM, con un calo rispettivamente dello 0,78% e dello 0,69%, mentre Buzzi Unicem oscilla intorno alla parità, preceduto da Prysmian che mostra un frazionale rialzo dello 0,13%.

CNH Industrial guadagna lo 0,39%, ma riescono  a fare meglio Fca e Ferrari con un vantaggio rispettivamente dell'1,08% e dell'1,19%, anche se ad avere la meglio nel comparto è Pirelli con un rialzo del 2,79%. 

Buzzi Unicem è un titolo da comprare

Nel settore industriale numerose sono le opportunità di acquisto da cogliere e segnalata dalle banche d'affari, anche alla luce dei risultati del quarto trimestre e dell'intero 2019 diffusi di recente dai vari gruppi.

Uno di questi è sicuramente Buzzi Unicem che si è visto conferma il rating "buy" da Equita SIM, con un prezzo obiettivo alzato nei giorni scorsi a 27,2 euro, sulla scia dei dati preliminari del 2019 migliori delle aspettative.

Gli analisti hanno richiamato l'attenzione in particolare sulla dinamica dei prezzi che è stata favorevole in tutte le aree, specie in Italia, dove gli incrementi registrati nei primi sei mesi sono stati confermati.

A puntare sul titolo è anche Kepler Cheuvreux che dopo i conti di Buzzi Unicem ha ribadito il rating "buy", con un target price migliorato da 25,5 a 28,5 euro.

Il broker ha alzato le stime sul'utile per azione del 4,3% per quest'anno, confemando il titolo nella lista delle italian top pick e in quella delle european small and mid ideas.