Novembre è quasi arrivati ormai al giro di boa, ma presenta ancora una serie di importanti appuntamenti da cerchiare sul calendario, per non perdere nessuna data.

Ci riferiamo in particolare alla scadenza delle domande dei provvedimenti e delle misure di sostegno economico messi in campo dal Governo per aiutare famiglie e imprese ad affrontare la crisi legata al coronavirus che continua a mordere.

Di seguito quindi andremo a vedere tutti i contributi e gli indennizzi che si potranno ancora chiedere prima della fine di novembre, in modo da non perdere nessuna delle opportunità previste.

Inps: indennità Covid-19 onnicomprensiva. Ancora poche ore per 1.000 €

La prima scadenza è prevista proprio per la giornata odierna ed è riferita alla richiesta del bonus da 1.000 euro introdotto dal decreto Agosto.

Come spiegato dall'Inps nel messaggio del 30 ottobre 2020, per l'indennità Covid-19 onnicomprensiva, a partire da domani 14 novembre non sarà più possibile inviare le domande, quindi oggi è l'ultime giorno utile per farlo.

Ricordiamo che il bonus di 1.000 euro è previsto per gli stagionali o lavoratori in somministrazione dei settori del turismo e degli stabilimenti termali, per gli stagionali di settori diversi dal turismo e dagli stabilimenti termali, per gli intermittenti, gli autonomi occasionali, gli incaricati di vendita a domicilio, per i lavoratori dello spettacolo e per i lavoratori a tempo determinato dei settori del turismo e degli stabilimenti termali.

Bonus 1.000 euro previsto dal decreto Ristori

I beneficiari appena menzionati oltre all'indennità onnicomprensiva del decreto Agosto, riceveranno un altro bonus da 1.000 euro.

Questo è indennizzo è previsto dal decreto Ristori e sarà erogato in automatico a quanti hanno ricevuto quello del decreto Agosto.

Quanti invece non hanno richiesto nulla, devono inoltrare la richiesta per il bonus di 1.000 euro e avranno tempo per farlo fino al 30 novembre.

Bonus 800 euro per i lavoratori sportivi

La stessa data del 30 novembre è fissata come termine ultime per chiedere il bonus 800 euro previsto dal decreto Ristori per un'altra categoria.

Si tratta dei lavoratori sportivi che già dallo scorso 2 novembre possono fare richiesta dell'indennità che in questo caso sarà erogata non dall'Inps ma dalla società Sport e Salute Spa.

Reddito di emergenza

Il decreto Ristori ha inoltre fissato sempre per il 30 novembre la scadenza entro cui richiedere il reddito di emergenza, con riferimento alla quarta e alla quinta rata.

In altre parole ci riferiamo al sussidio previsto per i mesi di novembre e dicembre che sarà pagato in automatico ai soggetti che hanno già ricevuto il sussidio nei mesi precedenti.

Chi invece non ha mai presentato la richiesta prima o la stessa è stata respinta per mancanza di requisiti, dovrà presentarla entro il 30 novembre.

Cassa integrazione: tra due giorni la scadenza

Per la cassa integrazione i tempi sono più stretti visto che mancano ormai solo due giorni per inviare le domande di accesso all'ammortizzatore sociale.
Com spiegato dall'Inps nel messaggio n.4222 dell'11 novembre 2020, il decreto Ristori-bis "prevede la proroga al 15 novembre 2020 dei termini per l’invio delle domande di accesso alla Cassa Integrazione e per la trasmissione dei dati necessari per il pagamento o per il saldo degli stessi, che si collocano tra il 1° e il 30 settembre 2020".