Complice la negativa conclusione del Ftse Mib, la seduta odierna si è conclusa in rosso anche per Intesa Sanpaolo e Ubi Banca che hanno dominato la scena praticamente per l'intera settimana.

Intesa Sanpaolo e Ubi Banca ancora giù dopo il calo di ieri

Intesa Sanpaolo dopo ceduto ieri oltre due punti percentuali, ha continuato a scendere oggi, fermandosi s 2,5215 euro, con un calo dell'1,12% e oltre 153 milioni di azioni scambiate, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 89 milioni di pezzi.

Decisamente più contenuto il calo di Ubi Banca che, dopo essersi lasciato alle spalle la sessione di ieri con un ribasso di oltre il 2%, oggi ha limitato i danni ad una flessione dello 0,38% a 4,214 euro.

Anche in questo caso i volumi di scambio sono stati decisamente sostenuti, visto che a fine giornata sono state trattate quasi 22,5 milioni di azioni, più del doppio della media mensile.

Intesa Sanpaolo e Ubi Banca sono rimasti sotto i riflettori dopo che nella tarda serata di lunedì scorso il gruppo guidato da Messina ha lanciato un'OPS sull'istituto che ha come CEO Massiah.

Ubi Banca: Cda prende tempo su offerta Intesa. Patto Car la respinge

Come era ragionevole attendersi il Cda di Ubi Banca ha deciso di rimandare il giudizio sull’offerta di acquisto di Intesa Sanpaolo ad un’analisi più approfondita.
La stessa sarà basata in primis sul documento di offerta che è atteso essere depositato entro il 7 marzo prossimo.

Da ricordare che l’offerta è subordinata al raggiungimento del 67% di Ubi Banca, ma Intesa Sanpaolo si è riservata di procedere con l’operazione anche con adesioni del 51%.