Anche la seduta odierna è vissuta con il segno meno da Intesa Sanpaolo che perde terreno per la quinta giornata di fila.

Intesa Sanpaolo ancora in ribasso, ma meno degli altri bancari

Il titolo, dopo aver ceduto circa un punto percentuale ieri, arretra ancora oggi, in linea con la negativa intonazione del settore bancario, all'interno del quale però si difende meglio degli altri competitors.

Intesa Sanpaolo negli ultimi minuti passa di mano a 1,7346 euro, con un calo dello 0,5% e oltre 107 milioni di azioni già scambiate, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a  118 milioni di pezzi.

Intesa Sanpaolo: segnali contrastanti da BTP e Spread

Il titolo, al pari degli altri protagonisti del settore bancario, non è molto aiutrato dalle indicazioni contrastanti che giungono dal mercato obbligazionario.

Lo spread BTP-Bund sale dello 0,42% a 144,6 punti base, mentre i BTP sono oggetto di qualche acquisto, tanto che il rendimento del decennale scende di quasi un punto percentuale allo 0,944%.

Il titolo, come detto prima, accusa un ribasso meno marcato degli altri bancari, trovando in qualche modo sostegno in alcune indiscrezioni di stampa.

Intesa Sanpaolo: rumor su cessione Provis

Secondo quanto riportato da Milano Finanza, Intesa Sanpaolo starebbe valutando la cessione di Provis, la controllata che gestisce i crediti e i beni derivanti da contratti in leasing della banca.

Guardando al bilancio 2019, Provis ha un totale attivo pari a 830 milioni di euro, ricordando che ha chiuso il 2019 con una perdita netta di 57 milioni.

Tra i soggetti che secondo i rumors avrebbero presentato un’offerta non vincolante, ci sarebbero Prelios in cordata con Bain e Illimity, mentre DoValue, in partnership con DEVA, avrebbe guardato il dossier, ma sarebbe in posizione defilata.

Intesa Sanpaolo: improbabile operazione nell'immediato.

Milano Finanza riferisce altresì che Intesa Sanpaolo deve ancora compiere una disamina approfondita delle offerte, anche perchè di vendere non ha alcuna fretta.

Non solo l'opportunità di un deal dipenderà dalle condizioni messe sul piatto dai pretendenti, ma sulla strategia influirà anche il processo di integrazione di Ubi Banca.

Il cantiere attorno al gruppo lombardo, si fa notare, si è appena aperto ed è ancora troppo presto per prevederne gli esiti.

Intesa Sanpalo piace a Equita. Margine di upside è allettante

In attesa di novità gli analisti di Equita SIM mantengono una view bullish su Intesa Sanpaolo, con una raccomandazione "buy" e un prezzo obiettivo a 2,3 euro, valore che implica un potenziale di upside di oltre il 32% rispetto alle quotazioni correnti a Piazza Affari.