Tra le blue chips più performanti di oggi a Piazza Affari troviamo Italgas che, dopo aver guadagnato quasi due punti e mezzo percentuali ieri, si spinge ancora in avanti oggi. Il titolo, che occupa la seconda posizione nel paniere del Ftse Mib, viene scambiato negli ultimi minuti a 4,767 euro, a ridosso dei massimi intraday, con un progresso del 2,34% e vivaci volumi di scambio, visto che fino ad ora sono transitate sul mercato oltre 2 milioni di azioni, contro la media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a circa 2,1 milioni di pezzi.

I risultati dell'esercizio 2017 e il dividendo proposto dal Cda

Italgas continua a catalizzare gli acquisti sulla scia dei risultati dell'esercizio 2017 diffusi ieri. Il gruppo ha chiuso lo scorso anno con un utile netto rettificato in rialzo del 34% a 296,4 milioni di euro, mentre i ricavi sono saliti del 4,3% a 1,1242 miliardi di euro.

Il margine operativo lordo rettificato ha mostrato un incremento del 14,1% a 781,2 milioni di euro, mentre l'ebit è aumentato del 17,9% a 422,9 milioni. A fine 2017 l'indebitamento finanziario netto si attesta a 3,7203 miliardi di euro, in aumento rispetto ai 3,62 miliardi del 2016.

Sulla base di questi numeri il Cda di Italgas ha deciso di proporre all'assemblea la distribuzione di un dividendo di 0,208 euro per azione, in aumenti del 4% rispetto alla cedola riferita al 2016 e in linea con la politica di dividendo annunciata al mercato lo scorso anno.

I numeri del quarto trimestre dello scorso anno

Con riferimento al quarto trimestre del 2017, Italgas ha riportato un utile netto in crescita da 47,9 a 79,5 milioni di euro, mentre i ricavi consolidati sonos cesi del 3,6% a 289,2 milioni di euri. L'ebitda è aumentato del 9,8% a 198,3 milioni e l'Ebit ha mostrato una crescita ben più corposa del 62,3% a 111,2 milioni di euro.