Dopo la robusta performance registrata dal mercato azionario nel 2019, gli investitori dovranno fare i conti nei prossimi mesi con alcuni fattori d'incertezza, come l'impatto della non ancora risolta guerra commerciale USA-Cina o l'avvicinarsi delle elezioni presidenziali americane, che stanno spingendo diverse banche d'affari a fissare per il 2020 delle previsioni piuttosto caute.

Le migliori azioni difensive da comprare per il 2020

Lo segnala un nuovo report della CNBC, che ricorda come proprio per questo motivo stia crescendo il numero degli analisti che raccomandano di inserire in portafoglio in vista della fine dell'anno delle azioni di società che operano in classiche aree difensive, come healthcare, beni di consumo e utility companies. E ciò seguendo la teoria in base alla quale sono questi i settori che risentono meno dei momenti difficili per l'economia: anche in tempi di crisi, infatti, la gente continuerà a pagare per medicinali e visite ospedaliere, famiglie e imprese continueranno ad aver bisogno di rifornirsi di acqua ed elettricità, ed i consumatori non rinunceranno certo ad acquistare prodotti di uso quotidiano, che siano i detersivi o il dentifricio.

Beni di consumo, healthcare, utilities i settori per giocare in difesa

A partire da questo dato, e servendosi di FactSet, l'emittente finanziaria ha così deciso di selezionare il paniere dei titoli difensivi favoriti dagli analisti di Wall Street, quelli cioé che vantano le maggiori percentuali di raccomandazioni "Buy" da parte delle banche d'affari, e che sulla base delle stime dei broker abbiano un potenziale rialzista di almeno il 10% in un orizzonte di dodici mesi: potenziale più che attraente considerato che il target di consenso di fine 2020 fissato dai broker per l'S&P 500 è di 3.325, ovvero circa il 5,4% sopra la quotazione attuale.