Sui liberi professionisti, dai dentisti agli architetti, è in rampa di lancio una raffica di controlli fiscali. Praticamente chi ha uno studio, riporta IlGiornale.it, sta per finire nella morsa dell'Agenzia delle Entrate.

Controlli fiscali liberi professionisti, dai compensi ai dati sullo spesometro

Oggetto della nuova campagna di controlli, in particolare, saranno non solo i compensi certificati da sostituti di imposta, ma pure tutte le informazioni che il Fisco ha acquisito facendo leva sul cosiddetto spesometro.

Verifiche Agenzia delle Entrate tra compensi elevati ed ampie deduzioni fiscali

Ad essere soggetti per primi ai controlli dell'Agenzia delle Entrate dovrebbero essere tutti quei liberi professionisti che da un lato dichiarano compensi elevati, e dall'altro abbassano la quota del reddito imponibile, ai fini del pagamento delle tasse, fruendo di ampie deduzioni fiscali.