Il 2016 non è stato esattamente un anno record di sbarchi di nuove matricole a Piazza Affari. Ma nel 2017 il trend di nuovi arrivi sullo scenario borsistico milanese potrebbe invertirsi, e il lusso è uno dei settori più attesi.

Secondo indiscrezioni rilanciate questa mattina dal Sole 24 Ore, si stanno preparando per un'Ipo tra la fine di quest'anno e inizio del prossimo due tra le più gettonate maison di fashion e accessori: la casa di alta moda Valentino e il produttore di borse Furla.

Valentino: 2017 o 2018?

Attesa c'è in particolare per la casa Valentino, passata nel 2012 sotto il controllo della casa reale del Qatar tramite (720 milioni di euro il prezzo d'acquisto).

Le grandi banche in prima linea interessate a far parte del consorzio di Global Coordinators starebbero in particolare sondando l’azionista di Valentino, Mayhoola for Investments, il veicolo d'investimento che ha stretti legami con a Sheikha Mozah, la seconda moglie dell'ex emiro del Golfo.

Per quanto l'azienda abbia i requisiti finanziari e di notorietà del marchio per lo sbarco, il gruppo del Qatar non avrebbe ancora preso una decisione definitiva sulla data del collocamento, su cui ha intenzione di far leva per puntare a una maggiore espansione internazionale del gruppo.

Per il momento, in campo ci sarebbe solo l'advisor Rothschild, cui Mayhoola avrebbe affidato il compito di sondare gli umori tra gli investitori, in vista di una quotazione per la quale al momento la sede preferita di scambio resta Milano piuttosto che Parigi o Londra.

Secondo una fonte Reuters, che ha lanciato questa mattina un'agenzia in reazione ai rumors del Sole, è più probabile che il collocamento si verifichi nel 2018, "ma non è escluso che avvenga nel 2017".