Il mercato ha reagito quest'oggi con grande ottimismo alla semestrale di Luxottica, stabilmente alla testa del Ftse Mib per tutta la seduta dopo che il management del gruppo guidato da Leonardo Del Vecchio ha confermato ieri sera, alla luce di conti in linea con le attese, i target per l'esercizio 2017. 

Il titolo del colosso dell'occhialeria, che aveva chiuso la sessione di scambi ieri a 51,80 euro, registra alle 16 un corposo rialzo del 2,80% a quota 53,25, in prossimità dei massimi intraday e con circa 456 mila pezzi scambiati, già oltre dunque la media dei volumi di scambio giornaliero degli ultimi tre mesi pari a circa 419 mila pezzi. 

I numeri del trimestre

Ieri sera a mercati chiusi, Luxottica ha comunicato di aver generato nei primi sei mesi del 2017 ricavi pari a 4,9 miliardi di euro, in aumento del 4,2% nel confronto con l'analogo dato del 2016 (+1,8% a cambi costanti).

Il semestre del gruppo viene inoltre archiviato con un utile netto cresciuto del 18,1% anno su anno (+14,7% a cambi costanti) a 562 milioni di euro e un risultato operativo che si attesta a quota 868 milioni, in crescita del 10,1%.

La generazione di cassa ha raggiunto quota 535 milioni di euro rispetto ai 403 milioni di euro del primo semestre 2016, mentre l'indebitamento netto è calato a 1,113 miliardi di euro, che si confronta con i 1,127 miliardi archiviati nello stesso periodo di un anno fa.

Quel che però il mercato sembra aver apprezzato di più è stata la conferma della guidance per l'anno in corso, che il gruppo conta di chiudere con ricavi in crescita "low to mid single digit".