La view dei broker

Ed è stata prevalentemente positiva l'accoglienza riservata ai nuovi conti di Luxottica anche da parte della comunità degli analisti.

Banca Akros ha confermato il giudizio "accumulate" e il target price a 56,69 euro giudicando in generale i conti "in linea alle attese" a fronte di un "recupero delle vendite" previsto in accelerazione nel secondo semestre, e nota in particolare nel suo report il dato incoraggiante sulla generazione di cassa. 

Il giudizio di Equita e Kepler

Gli analisti di Equita sim hanno dal canto loro stamane anch'essi ribadito la raccomandazione "buy" sul titolo con un prezzo obiettivo a 59 euro, anche se nel commentare il secondo trimestre parlano di una 'top-line poco brillante e ricavi sotto le attese'.

Nella sua nota, la sim ha ribadito alla luce dei risultati trimestrali e della conferma della guidance 2017 le sue stime di utile per azione del 2017 e del 2018 (1,12 euro nel 2017 e 1,16 nel 2018 incorporando il cambio euro-dollaro), pur abbassando del 2,5% le stime sui ricavi, compensate dal buon lavoro del management sul fronte del controllo dei costi.

Restano ottimisti sull'azione anche gli analisti di Kepler Cheuvreux, che nonostante abbiano stamane deciso di abbassare il target rice sull'azione da 59 a 58 euro per tenere conto dell'indebolimento del dollaro sottolineano i risultati raggiunti da Luxottica sui margini, "migliori delle attese grazie al controllo dei costi".

La view di Morgan Stanley

Proprio sul tema della debolezza del dollaro, gli analisti di Morgan Stanley, che prevedono un incremento basso dell'utile di Luxottica, hanno ricordato che una variazione del 10% del dollaro implica generalmente un miglioramento o un peggioramento dell'8% dei profitti di Luxottica.