Duncan Lamont, Head of Research and Analytics di Schroders, spiega che i mercati azionari globali hanno registrato il loro primo trimestre in calo degli ultimi due anni. Tutti i mercati dei Paesi Sviluppati hanno chiuso in rosso. Le azioni del Regno Unito hanno perso oltre il 7%, mentre in Giappone il calo è stato quasi del 5%. Perfino i finora intoccabili Stati Uniti hanno inflitto perdite agli investitori.

Solamente i Mercati Emergenti hanno cominciato l’anno con il vento in poppa. Dalla fine del 2016, hanno generato un ritorno pari a circa il 40% in termini di dollari, quasi il doppio rispetto ai Mercati Sviluppati nello stesso arco temporale. Con la fine dell’inverno che si avvicina nell’emisfero settentrionale, le famiglie si stanno portando avanti con le pulizie di primavera. Dati i recenti sviluppi di mercato, adesso è un buon momento per fare lo stesso con il proprio portafoglio azionario.

Le valutazioni possono essere uno strumento molto utile quando si pensa a una strategia di investimento nel lungo periodo - spiega Duncan Lamont -. Sono pressoché inutili quando si cerca di predire i movimenti di mercato a breve termine, ma per gli investimenti di medio-lungo periodo sono parte essenziale della cassetta degli attrezzi.

Per proseguire con la metafora delle pulizie di primavera, ridecorare la propria casa per essere costantemente “di moda” è un compito che consuma sia tempo che denaro. Del resto, le tendenze sono talmente volubili che ci si potrebbe in ogni caso sbagliare. Tuttavia, le valutazioni sono come un investimento dal design classico. Il risultato potrebbe non essere sempre in linea con i gusti del mese, ma hanno certamente una vita commerciale ben superiore rispetto all’ultima moda.