La sintesi quotidiana dei principali eventi accaduti sui mercati finanziari redatta dall’Ufficio Ricerca ed Analisi di Banca Finnat.

Borse Mondiali

Stati Uniti

Abbott guadagna l’1,02%. Colgate scende dello 0,38%. American Express perde lo 0,97%. Quasi invariata Mastercard (+0,07%).

In denaro Ebay (+2,07%). Amgen guadagna lo 0,56%. PayPal scende dello 0,09%. Intel segna un ribasso dell’1,13%.

Italia

Seduta negativa per il settore bancario con Banco Bpm (-2,23%), UniCredit (-2,10%), Ubi Banca (-2,05%), Banca Mediolanum (-1,29%), Intesa Sanpaolo (-1,04%) e Mediobanca (-0,47%). In controtendenza Banca Generali (+0,59%).

Assicurazioni Generali cedono lo 0,22% ed il titolo si porta a euro 16,11.

In flessione i titoli della “Galasia Agnelli” con FCA (-1,57%), Ferrari (+0,33%), Exor (-0,47%) e CNH Industrial (-0,05%).

Nel settore lusso Moncler perde l’1,18%, Ferragamo cala dello 0,34% mentre resta invariata Tod’s.

Chiusure miste per il settore utilities con Terna (+1,01%), Enel (+0,72%), Italgas (-0,85%) ed A2A (-0,36%). Poco mossa Snam (-0,02%).

Telecom Italia perde l’1,13% ed il titolo chiude a euro 0,462.

In lettera il settore petrolifero con Saipem (-3,65%) ed Eni (-1,61%).

Poste Italiane calano dello 0,39%. Mediaset segna un rialzo dell’1,45%.

Prevalgono le vendite sul settore industriale con Buzzi Unicem (-2,51%), Brembo (-1,58%), Leonardo (-0,79%) e Fincantieri (-0,36%).

Gran Bretagna

Diageo guadagna l’1,05%. GlaxoSmithKline cresce dello 0,60%. Compass sale dello 0,32%. Vodafone perde lo 0,65%. Resta invariata Tesco.