La sintesi quotidiana dei principali eventi accaduti sui mercati finanziari redatta dall’Ufficio Ricerca ed Analisi di Banca Finnat.

Borse Mondiali

Usa

In forte denaro Netflix (+7,24%). Sono prevalsi gli acquisti su PayPal (+2,07%). In crescita Intel (+0,94%). Johnson & Johnson ha registrato un incremento dello 0,19%.

Italia

Seduta negativa per il settore bancario con Banco Bpm (-1,77%), Ubi Banca (-1,10%), Mediobanca (-0,83%), Intesa Sanpaolo (-0,53%) ed UniCredit (-0,11%). Banca Mediolanum è rimasta invariata (+0,00%) mentre Banca Generali è salita dello 0,80%.

Assicurazioni Generali hanno perso l’1,10% ed il titolo si è portato ad euro 17,935.

Saipem ed Eni hanno registrato un decremento, rispettivamente, del 2,19% e dello 0,74%.

In crescita il settore delle utilities con Terna (+1,67%), A2A (+1,24%), Italgas (+1,33%), Snam (+1,06%) e Enel (+0,98%).

Telecom Italia ha ceduto l’1,04% ed il titolo ha chiuso ad euro 0,4942.

In lettera Moncler (-2,77%). Ferragamo e Tod’s sono scese, rispettivamente, dell’1,60% e dello 0,20%.

Hanno chiuso in territorio negativo le società della “Galassia Agnelli” con FCA (-1,42%), Ferrari (-0,80%) e CNH Industrial (-0,67%). In controtendenza Exor (+0,53%).

Sono prevalse le vendite sul settore industriale con Brembo (-2,84%), Fincantieri (-1,25%), Buzzi Unicem (-1,20%) e Leonardo (-0,50%).

In lettera Pirelli (-2,50%). Positiva Recordati (+0,80%).

Gran Bretagna