La sintesi quotidiana dei principali eventi accaduti sui mercati finanziari redatta dall’Ufficio Ricerca ed Analisi di Banca Finnat.

Borse Mondiali

Usa

In forte denaro American Express (+7,28%) e Mastercard (+8,19%) mentre PayPal cede l’1,62%. Abbott guadagna l’1,52%. Ben comprata Coca-Cola (+5,48%). Deboli Johnson & Johnson (+0,18%) e Pfizer (+0,17%).

Italia

Eni ha guadagnato il 4,16% mentre Saipem ha perso lo 0,51%.

Seduta positiva per il settore delle utilities con Italgas (+1,01%), Snam (+1,07%), A2A (+1,39%) e Terna (+1,24%). In controtendenza Enel (-0,17%).

Telecom Italia è scesa del 2,32% ed il titolo ha chiuso ad euro 0,3868.

Tod’s ha ceduto il 3,45% mentre Moncler e Ferragamo hanno guadagnato, rispettivamente, il 5,08% ed il 2,36%.

In denaro il settore industriale con Buzzi Unicem (+4,52%), Leonardo (+11,28%) e Fincantieri (+4,47%). In controtendenza Brembo (-7,81%).

Chiusure positive per tutte le società della “Galassia Agnelli” con FCA (+2,92%), Ferrari (+0,94%), CNH Industrial (+3,24%) ed Exor (+7,12%).

Seduta positiva anche per il comparto bancario con UniCredit (+0,81%), Banca Generali (+0,81%), Ubi Banca (+1,23%), Mediobanca (+7,90%), Banca Mediolanum (+3,00%) ed Intesa Sanpaolo (+2,06%). In controtendenza Banco Bpm (-1,47%).

Assicurazioni Generali sono cresciute del 2,89% ed il titolo si è portato ad euro 12,45.

Gran Bretagna

In forte denaro Bp (+8,66%). Sono prevali gli acquisiti su GlaxoSmithKline (+5,23%) e Compass (+5,57%). In crescita Diageo (+4,86%). Chiusura positiva anche per Tesco (+2,17%).

Germania

Seduta nuovamente positiva per il settore automotive con Daimler (+1,66%), Volkswagen (+4,61%) e Bmw (+2,61%). Bayer è rimasta poco mossa (+0,08%). Deutsche Telekom ha perso lo 0,37%.

Francia

In forte denaro Bnp Paribas (+7,99%) ed Axa (+4,04%). Seduta ampiamente positiva per il settore del lusso con Kering (+5,30%) e Lvmh (+7,18%). L'Oreal ha guadagnato il 6,50%. In calo Carrefour (-1,83%).

Economia

Germania: la fiducia delle imprese, in marzo, è scesa a 86,1 punti dai precedenti 96 punti di febbraio. Il consensus stimava un dato pari a 87,7 punti.

Gran Bretagna/1: l’indice “core” dei prezzi al consumo (a/a), in febbraio, è salito dell’1,7% dal precedente incremento dell’1,6%. Gli analisti stimavano un progresso pari quello rilevato in precedenza.

Gran Bretagna/2: l’indice dei prezzi al consumo (m/m), in febbraio, è cresciuto dello 0,40% dal precedente decremento dello 0,30%. Gli analisti stimavano un crescita dello 0,50%. Su base annua, i prezzi hanno registrato un incremento in linea con le attese (+1,7%) ma inferiore a quanto rilevato in precedenza (+1,8%).

Usa: gli ordini di beni durevoli, nella lettura preliminare di febbraio, sono cresciuti dell’1,2% dal precedente incremento dello 0,1%. Il consensus stimava un decremento dell’1%.

Le Small Cap sotto “coverage” Finnat

Portobello: il CdA ha approvato il progetto di bilancio di esercizio al 31 dicembre 2019. I ricavi sono cresciuti del 111% passando dai €21,5 milioni al 31/12/2018 a €45,3 milioni spinti principalmente dal segmento media (67% del fatturato) cresciuto, nell’esercizio, del 93%. L’EBITDA è risultato pari a €8,2 milioni (+143% dai €3,4 milioni al 31 dicembre 2018) mentre l’EBIT si è attestato a €6,8 milioni dai precedenti €2,3 milioni (+190%). Il risultato netto è cresciuto del 164% passando a €4,7 milioni dagli €1,8 milioni del periodo di confronto. Dal punto di vista patrimoniale, la Società presenta una posizione finanziaria netta negativa per €5,2 milioni rispetto alla cassa positiva per €109 migliaia al 31 dicembre 2018.

Grifal: ha comunicato che l’attività produttiva, in conformità alle disposizioni di legge adottate per la gestione dell’emergenza epidemiologica del virus COVID-19, proseguirà regolarmente. Inoltre, la Società ha reso altresì noto di aver stipulato, per tutti i dipendenti, una polizza assicurativa che garantisca sostegno economico ed assistenza sanitaria in caso di positività al Covid-19.

Powersoft: ha comunicato di aver modificato il calendario degli eventi societari 2020. Nello specifico, la Società ha espresso la volontà di avvalersi della facoltà del maggior termine di 180 giorni per l’approvazione del Bilancio di esercizio 2019. La Società ha reso noto di aver sospeso l’attività produttiva fino al prossimo 3 aprile.

Neosperience: ha annunciato che, in conformità al DPCM dello scorso 22 marzo, proseguirà le sue attività grazie all’adozione (già dallo scorso 23 febbraio) dello smart working per la totalità dei propri collaboratori.

Altre società

Philips: ha annunciato che sta potenziando la produzione di prodotti e soluzioni di terapia intensiva per supportare la diagnosi e la cura dei pazienti colpiti da Covid-19. In questo contesto di espansione mondiale della pandemia, il Gruppo sta intensificando soprattutto la produzione di ventilatori ospedalieri.

Pharmanutra: ha annunciato di aver ottenuto due brevetti, rispettivamente in India e negli Stati Uniti, che andranno a rafforzare ulteriormente la propria presenza all’estero. Per quanto concerne l’India, la concessione del brevetto riguarda il Ferro Solido e scadrà nel 2033. Negli Stati Uniti, la concessione riguarda invece la linea di prodotti “Cetilar” e avrà durata fino al 2036.