La sintesi quotidiana dei principali eventi accaduti sui mercati finanziari redatta dall’Ufficio Ricerca ed Analisi di Banca Finnat.

Borse Mondiali

Usa

Mastercard ed American Express sono cresciute, rispettivamente, dello 0,80% e dello 0,45%. Johnson & Johnson è salita dello 0,42%. Abbott non ha registrato variazioni (+0,00%).

Italia

Eni e Saipem sono scese, rispettivamente, dello 0,30% e dello 0,26%.

Seduta positiva per il settore industriale con Fincantieri (+1,21%), Buzzi Unicem (+0,95%) e Brembo (+0,81%); in controtendenza Leonardo (-1,47%).

Hanno chiuso in territorio positivo Ferrari (+0,75%), Exor (+0,72%) ed FCA (+0,18%) mentre CNH Industrial ha registrato un calo del 2,77%.

Seduta contrastata per il settore delle utilities con Italgas (+0,35%), A2A (+0,29%), Terna (-0,17%) e Snam (-0,31%); poco mossa Enel (+0,06%).

Telecom Italia è scesa dell’1,27% ed il titolo ha chiuso ad euro 0,5739.

Positivo il settore del lusso con Ferragamo (+2,94%), Tod’s (+1,11%) e Moncler (+0,28%).

Sono prevalse le vendite sul settore bancario con Banco Bpm (-1,78%), Ubi Banca (-1,75%), Intesa Sanpaolo (-0,62%), UniCredit (-0,55%), Banca Generali (-0,51%) e Mediobanca (-0,44%); in controtendenza Banca Mediolanum (+0,33%).

Poco mosse Assicurazioni Generali (+0,03%) con il titolo che si è portato ad euro 18,695.

In denaro Mondadori (+5,30%). Negativa Pirelli (-1,82%).

Gran Bretagna

In denaro Bat (+3,15%). GlaxoSmithKline ha registrato un incremento dell’1,18%. Tesco ha guadagnato lo 0,73%. Diageo è scesa dello 0,11%. Compass ha perso il 2,09%.