In conclusione, rimaniamo prudenti sul mercato dato che l’attuale fase di crescita dura ormai da più di dieci anni - spiega Alan Berro -. Tuttavia, ci sono alcune ragioni che ci portano a pensare che l’andamento attuale possa continuare ancora per un certo periodo. Il mercato potrebbe smettere di crescere. Potrebbe forse muoversi orizzontalmente per un po', è difficile da dire. Però non vediamo segnali di quegli enormi eccessi che ci porterebbero a preoccuparci per le prospettive future dei mercati.