Un'altra seduta tutta in discesa oggi per Moncler che, dopo aver ceduto quasi due punti percentuali ieri, ha proposto un copione simile oggi.

Moncler ancora in flessione dopo il calo della vigilia

Il titolo già alla vigilia aveva interrotto una serie di cinque sedute al rialzo, continuando a perdere terreno oggi, tanto da fermarsi a 36,5 euro, con una flessione dell'1,93% e oltre 1,5 milioni di azioni transitate sul mercato, quasi il doppio della media degli ultimi 30 giorni pari a poco meno di 800mila pezzi.

A pesare sull'andamento odierno di Moncler hanno contribuito le cattive notizie arrivate da Equita SIM che hanno riservato una bocciatura al titolo.

Moncler bocciato da Equita SIM. Le attese sui conti del 3° trimestre

La strategia è stata rivista al ribasso da "buy" a "hold", con conseguente uscita dal portafoglio raccomandato, a fronte di un prezzo obiettivo invariato a 38,2 euro.

La SIM milanese non si aspetta sorprese positive dai numeri di Moncler nel breve e pensa che rispetto alla velocità di uscita del secondo trimestre a giugno, il terzo trimestre a livello di settore abbia mostrato le seguenti indicazioni.

In primis gli analisti parlano di un'ulteriore accelerazione in Mainland China, dove è stato realizzato il 12%-15% del fatturato di settore nel 2019, già in crescita a doppia cifra  forte.

Previsto un ulteriore miglioramento negli Stati Uniti che si avvicina a performance flat, mentre è atteso un trend ancora molto negativo in Europa, a Hong Kong e Singapore.

Si segnala anche un peggioramento del Giappone, legato ad un picco di nuovi casi Covid ad agosto e al confronto più sfidante su settembre che nel 2019 aveva beneficiato di maggiori acquisti prima dell’aumento IVA a inizio ottobre.

Nel caso di Moncler, alla luce di un’esposizione al Giappone superiore rispetto ai peers, Equita SIM stima il 16% rispetto all' 8% medio dei competitors, e di un prodotto più legato alla stagione invernale, soprattutto in relazione al crescente peso della spesa domestica, gli analisti pensano che questi trend settoriali possano implicare un fatturato del terzo trimestre in calo di circa il 18% nel retail rispetto ad un secondo trimestre in flessione del 57% e ad un mese di giugno probabilmente in calo intorno al 25%, con miglioramento a luglio/agosto in parte riassorbito a settembre.

La stima retail degli analisti di Equita SIM per l'intero anno implicherebbe quindi un quarto trimestre intorno a +4%, su base di confronto simile rispetto ai tre mesi precedenti, traguardo non impossibile data anche la stagionalità del prodotto e il peso specifico del Giappone, ma su cui la SIM milanese non vede spazio di upside nel contesto attuale.

Moncler ha corso troppo. Notizie positive già scontate?

Con il rimbalzo dell’ultimo mese pari a quasi il 15%, il titolo Moncler ha probabilmente anticipato una sorpresa sui numeri che però gli analisti non si aspettano nel breve.

Inoltre, dopo la buona performance relativa rispetto al Ftse Mib, il titolo tratta a 24,5 volte il rapporto prezzo-utili 2022, sostanzialmente in linea con la valutazione degli analisti, con altri titoli italiani di qualità, e a premio dell’80% rispetto al SXXP 600, considerato un multiplo corretto per il settore su utili normalizzati.

Equita SIM ha così deciso di abbassare il giudizio su Moncler per via di un upside limitato, segnalando che le sue stime 2020/2022 di utile sono allineate al consensus.