Pace fiscale cartelle 2020, i rumors sono davvero martellanti

Pace fiscale delle cartelle esattoriali nel 2020, fare cassa sarà la priorità? Rottamazione cartelle esattoriali anche nel 2020, ci sono un paio di indizi, ecco quali. Saldo rottamazione ter e saldo e stralcio, oggi ultimissimo giorno. Sono le ultime ore a disposizione per i ritardatari, ecco perché.

Image

Nel 2020 ci sarà una nuova pace fiscale? Ovverosia una nuova finestra temporale entro la quale i contribuenti potranno rottamare le cartelle esattoriali senza pagare sanzioni ed interessi? Al riguardo, considerando gli ottimi risultati ottenuti con le precedenti rottamazioni, le probabilità di apertura di una nuova 'sanatoria' per l'anno prossimo sono molto alte in accordo con quanto è stato riportato da notizieora.it.

Pace fiscale delle cartelle esattoriali nel 2020, fare cassa sarà la priorità?

Sebbene il Pd ed il Movimento 5 stelle non siano di certo tra i partiti favorevoli all'adozione di misure finalizzate ad agevolare chi non ha pagato le tasse, in realtà nel 2020 i termini per la pace fiscale potrebbero essere riaperti in ragione dell'esigenza di fare cassa e, quindi, per far quadrare i conti pubblici.

Rottamazione cartelle esattoriali anche nel 2020, ci sono un paio di indizi

Ci sono peraltro almeno un paio di indizi che lasciano pensare al rilancio della pace fiscale per le cartelle esattoriali nel 2020. Uno è rappresentato da un emendamento del PD sulla rottamazione degli avvisi bonari, e l'altro dalla riapertura dei termini di pagamento, per le rate della rottamazione ter, presente nel Decreto Fiscale 2020.

Saldo rottamazione ter e saldo e stralcio, oggi ultimissimo giorno

Intanto, riporta fanpage.it, quello di oggi, lunedì 9 dicembre del 2019, è l'ultimissimo giorno per mettersi in regola procedendo con il saldo del debito per la rottamazione ter e saldo e stralcio. La scadenza originaria, infatti, è stata quella del 30 novembre del 2019 che, pur tuttavia cadeva di sabato. Allo slittamento in automatico al primo giorno lavorativo utile, il 2 dicembre, si aggiungono altri 5 giorni di finestra utile per i ritardatari. Ma essendo a sua volta il 7 dicembre di sabato si è arrivati a quella di oggi come data per l'ultimissima chiamata da parte del Fisco