Pensione anticipata ordinaria, contributiva: vantaggi, requisiti

Pensione anticipata ordinaria, non c'è limite di età. Pensione anticipata contributiva, doppio requisito età ed anzianità contributiva. Pensione ordinaria e contributiva, differenze pure per la prestazione di vecchiaia. Calcolo contributivo e retributivo per le pensioni, facciamo chiarezza.

Image

Per andare in pensione in Italia ci sono varie tipologie di trattamento legate, anche se non sempre, all'età ed alle annualità di contributi versati all'Inps. Per un lavoratore spesso l'obiettivo è quello di lasciare il lavoro prima del tempo puntando così alla maturazione della cosiddetta pensione anticipata.

Pensione anticipata ordinaria, non c'è limite di età

Per la pensione anticipata, riporta il sito notizieora.it, ci sono due strade percorribili, quella della pensione anticipata ordinaria, e quella della pensione anticipata contributiva. Nel dettaglio, per la pensione anticipata ordinaria non c'è limite di età ma il rispetto di un'anzianità contributiva attualmente fissata a 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini, ed un anno in meno per le donne

Pensione anticipata contributiva, doppio requisito età ed anzianità contributiva

L'accesso alla pensione anticipata contributiva prevede invece il doppio requisito dell'età e dell'anzianità contributiva come segue: almeno 64 anni di età ed almeno 20 anni di contributi versati.