Quella dei 67 anni, per andare in pensione, è l'età standard per dire addio al mondo del lavoro, e per incassare il meritato assegno pensionistico. Ma in realtà ci sono tante scorciatoie, opzioni e soluzioni al fine di poter andare in pensione prima

Da quota 100 al riscatto agevolato della laurea, le scorciatoie per andare in pensione

In particolare, allo stato attuale c'è la quota 100 che ad oggi, pur tuttavia, potrà essere sfruttata dai lavoratori solo fino al 2021, ovverosia al termine della fase sperimentale. Ma oltre a quota 100, riporta IlGiornale.it, c'è pure Opzione Donna, l'Ape sociale e misure per incrementare la propria anzianità contributiva che spaziano dalla cosiddetta pace contributiva al riscatto agevolato della laurea.

I requisiti anagrafici per quota 100 e Opzione Donna

Nel dettaglio, per andare in pensione con quota 100 servono 38 anni di contributi e 62 anni di età, mentre con l'opzione donna possono andare in pensione le lavoratrici dipendenti con il requisito anagrafico dei 58 anni, e le autonome con 59 anni.