Sulla scia di quanto già accaduto nei mesi scorsi e precisamente da marzo, anche le pensioni Inps relative al mese di agosto saranno pagare in anticipo rispetto al consueto.

A dicembre 2019 l'ente guidato da Pasquale Tridico aveva diffuso il calendario completo dei pagamenti per l'intero 2020.

La diffusione del coronavirus però ha cambiato le carte in tavola e al fine di rispettare le norme anti assembramenti e ridurre al minimo il rischio di contagio, sono stati anticipati i pagamenti.

Pensioni Inps: arriva prima anche il pagamento di agosto. Ecco quando

Per il ritiro presso Poste Italiane, gli aventi diritto sono stati scaglionati per cognomi, in moda agevolare il ritiro in contanti presso i vari uffici postali, evitando il rischio di affollamento.

Come spiegato in una nota diffusa dall'Inps venerdì scorso, Aal fine di consentire a tutti i beneficiari dei pagamenti delle pensioni di recarsi presso gli uffici postali in sicurezza e nel rispetto delle misure di contenimento della diffusione del Covid-19, è stata estesa anche al mese di agosto l’anticipazione del pagamento delle pensioni.

Pensioni Inps: pagamenti agosto da oggi. Calendario per cognomi

Poste Italiane ha diffuso così il calendario, suddiviso in base alle iniziali del cognome del titolare delle prestazione.

Si parte da oggi 27 luglio per i pagamenti dalla lettera A alla B, domani 28 luglio si pagherà dalla C alla D, mercoledì 29 luglio dalla E alla K, giovedì 30 luglio dalla L alla O, venerdì 31 luglio dalla P alla R e si chiuderà sabato 1 agosto con i cognomi dalla S alla Z.

Da precisare che l'anticipo del pagamento delle pensioni da oggi 27 luglio all'1 agosto riguarderà i titolari di libretto di risparmio, conto BancoPosta e PostePay Evolution che ritirano l'assegno previdenziale in contanti presso gli uffici di Poste Italiane.

I titolari di carta Postamat, Carta Libretto o di Postepay Evolution possono prelevare i contanti da oltre 7.000 Atm Postamat, senza bisogno di recarsi allo sportello.

Pensioni agosto: quando arriva pagamento ha chi ha conto corrente

I pensionati che possiedono un conto corrente presso Poste Italiane riceveranno l'accredito della pensione l'1 agosto, mentre bisognerà attendere il 3 agosto per il ritiro presso gli sportelli bancari.

Pensioni: chi ha più di 75 anni può ricevere assegno a casa. Ecco come

In linea con quanto già previsto a partire dall'emergenza coronavirus, per i cittadini di età pari o superiore a 75 anni che solitamente si recano allo sportello per il ritiro dell'assegno pensionistico, c'è la possibilità di ricevere gratuitamente a casa il denaro spettante.

Grazie alla convenzione tra Poste Italiane e l'Arma dei Carabinieri, gli over 75 potranno delegare questi ultimi alla riscossione dell'indennità pensionistica, facendola poi recapitare gratuitamente a casa.

Questo servizio non potrà essere richiesto nè da coloro che hanno già delegato altri familiari per il ritiro della pensione, nè da quanti usufruiscono già dell'accredito su conto corrente bancario o postale o sul libretto postale.