Secondo gli analisti di UBS, i dati sulle scorte Usa di petrolio possono avere solo un'interpretazione ribassista, visto che non c'è nulla di positivo per il prezzo del petrolio.

Di fatto sta cambiando l'orientamento del mercato che fino a qualche mese fa era quello di un eccesso di domanda nei mesi a venire, ma la crescita costante delle scorte, secondo gli analisti di UBS ha messo in dubbio questa convinzione.

Ad alimentare i dubbi e i timori sul fronte della domanda sono anche gli scontri commerciali tra Stati Uniti e Cina, per i quali non si intravede ancora una soluzione a breve.

Sei affascinato dai mercati finanziari e vorresti diventare un bravo trader?

Iscriviti da qui per rimanere sempre aggiornato sugli eventi di formazione gratuita di Trend-Online.com

Petrolio: EIA taglia stime su produzione e prezzi Wti e Brent

Non sono certo di aiuto le indicazioni che arrivano dall'Eia, ossia l'Energy Information Administration che ieri ha rivisto al ribasso di 160mila barili le stime sulla domanda di petrolio per quest'anno a 1,22 milioni di barili.