Giudizi differenti su Saipem

Non c'è altrettanta coralità nei giudizi espressi su Saipem visto che gli analisti si dividono tra ottimisti e neutrali.
Nella prima categoria rientrano quelli di Societè Generale che oggi hanno confermato il rating "buy" sul titolo, con un fair value a 4,01 euro. Gli analisti apprezzano i conti del 2017 diffusi ieri dal gruppo e l'outlook per l'anno in corso.

Una scommessa su Saipem viene fatta anche da Banca Akros che suggerisce ai suoi clienti di acquistare con un prezzo obiettivo a 4,6 euro. Gli analisti affermano che i conti del gruppo sono stati più deboli delle loro attese e del consensus, mentre con riferimento all'outlook 2018 la loro idea è che il calo atteso del debito netto è positivo e bilancia la delusione relativa all'ebitda.

Più cauti i colleghi di Kepler Cheuvreux che consigliano di mantenere Saipem in portafoglio, con un target price ritoccato da 4 a 4,1 euro, mentre Bernstein non cambia il suo rating "market perform", con un fair value a 3,5 euro dopo i risultati del 2017 e l'outlook per l'esercizio in corso.

Indicazioni bullish per Tenaris

Buone notizie per Tenaris che secondo Bernstein può sovraperformare il mercato, con un prezzo obiettivo a 19 euro. Il broker richiama l'attenzione sulla notevole stabilità del margine lordo del gruppo malgrado la frenata del settore di riferimento.

Tenaris piace anche Barclays secondo cui è da sovrappesare in portafoglio, con un target price a 41 dollari. Gli analisti fanno sapere che il potenziale di rialzo del titolo è legato all'aumento della quota di mercato e del gruppo e ad uno scenario macro che dovrebbe confermarsi favorevole per Tenaris.