Dopo due chiusure consecutive in calo, le Borse europee oggi sono riuscite a trovare gli spunti giusti per risalire la china, chiudendo gli scambi in positivo. Il Dax30 e il Cac40 sono saliti rispettivamente dello 0,75% e dello 0,66%, mentre il Ftse100 si è accontentato di un progresso più contenuto dello 0,37% alla vigilia del nuovo voto sulla Brexit.

Ftse Mib in recupero: cosa aspettarsi ora?

In luce verde anche Piazza Affari che ha visto il Ftse Mib terminare gli scambi a 20.638 punti, con un vantaggio dello 0,75%, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 20.655 e un minimo a 20.472 punti.

L'indice delle blue chips dopo aver testati l'area dei 20.400 venerdì scorso, ha proseguito il recupero da questo livello, riportandosi al di sopra di area 20.600.

Dopo il ribasso molto rapido e piuttosto violento partito dalla soglia dei 21.000 punti, una reazione del Ftse Mib era anche prevedibile. Resta da vedere ora se il mercato sarà in grado di dare un seguito al recupero odierno o se piuttosto tornerà a cedere terreno nel breve.

Al ribasso la prima soglia di rilievo da monitorare è in area 20.500/20.400, visto che un cedimento della stessa aprirà le porte ad ulteriori ripiegamenti verso i 20.200 punti prima e in seguito in direzione della soglia psicologica dei 20.000 punti.

Negativo sarà l'eventuale abbandono da parte del Ftse Mib di questo sostegno, evento che aprirà le porte ad una flessione anche rapida in direzione dei 19.600/19.500 punti.