La prima seduta del mese di febbraio si è conclusa con il segno più per le Borse europee che hanno visto il Ftse100 mettere a segno la migliore performance, con un progresso dello 0,74%, seguito dal Cac40 che ha guadagnato lo 0,53%, mentre è rimasto indietro il Dax30 che si accontentato di un frazionale rialzo dello 0,07%.

Piazza Affari: prima settimana in rosso dopo quattro di fila in rialzo

Diverso lo scenario se ci si sposta a Piazza Affari che dopo il calo di giovedì, ha continuato a perdere terreno anche prima del week-end. Il Ftse Mib ha terminato gli scambi a 19.576 punti, con una flessione dello 0,78%, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 19.840 e un minimo a 19.356 punti.

Torna il segno meno anche per il bilancio settimanale, visto che Piazza Affari, dopo quattro ottave consecutive in rialzo, ha ceduto l'1,18% nelle ultime cinque sessioni rispetto al close del venerdì precedente.

Nella prima parte della settimana il Ftse Mib ha mostrato un andamento incerto, muovendosi tra un massimo poco sotto area 19.800 e un minimo al di sopra dei 19.500 punti.

Nella seduta di giovedì l'indice ha tentato un allungo che lo ha portato a testare area 19.900, da cui però è partito un ripiegamento che prima del week-end ha condotto fino al test dei 19.350, con successivo recupero verso in direzione dei 19.600 punti.