Nuova conclusione positiva oggi per le Borse europee che hanno allungato ulteriormente il passo, pur mostrando una minore vivacità rispetto alle due sessioni precedenti.

Il Cac40 e il Ftse100 hanno guadagnato rispettivamente lo 0,39% e lo 0,25%, mentre il Dax30 si è accontentato di un frazionale rialzo dello 0,09%.

Ftse Mib: ancora un rialzo, ma occhio ad una forte resistenza ora

In positivo anche Piazza Affari che oggi ha inanellato la quarta seduta consecutiva in progresso, con il Ftse Mib fermatosi a 23.364 punti, in salita dello 0,23%,dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 23.436 e un minimo a 23.294 punti.

L'indice delle blue chips continua ad aggiornare i massimi dell'anno, ma ci sono alcuni segnali che potrebbero far pensare ad una possibile pausa prima di ulteriori salite.

In primis il Ftse Mib ha avvicinato oggi un'importante resistenza, rappresentata dall'area dei 23.500 che potrebbe in prima battuta frenare le ambizioni di crescita del mercato.

In secondo luogo c'è da notare che l'indice oggi ha chiuso le contrattazioni quasi sugli stessi valori dell'apertura e quando ciò accade è di solito sintomo di un'incertezza del mercato.

Da non trascurare quindi l'ipotesi che nel brevissimo si possa assistere ad una pausa di consolidamento prima di ulteriori allunghi.

Conferme in tal senso giungeranno dalla mancata violazione di area 23.450/23.500, preludio ad un ritracciamento verso i 23.200/23.150 punti prima e in seguito in direzione dei 23.000/22.950 punti, dove verrà chiuso il gap-up lasciato aperto ieri.

Da questi valori il Ftse Mib potrebbe ripartire al rialzo, ma se così non dovesse essere allora bisognerà mettere in conto ripiegamenti più estesi verso i 22.750 punti prima e in seguito in direzione di area 22.500.