Dopo la chiusura contrastata di venerdì scorso, le Borse europee quest'oggi hanno imboccato tutte la stessa direzione di marcia, terminando gli scambi in flessione.
Il Dax30 e il Ftse100 sono scesi rispettivamente dello 0,7% e dello 0,62%, seguiti dal Cac40 che ha ceduto lo 0,51%.

Ftse Mib: la settimana parte male

In rosso anche Piazza Affari che ha perso terreno per la seconda seduta di fila, con il Ftse Mib fermatosi a 23.581 punti, in flessione dello 0,51%, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 23.607 e un minimo a 23.265 punti.

L'indice delle blue chips ha avviato gli scambi già in deciso calo e dopo aver lambito l'area dei 23.250 ha dato vita ad un recupero che lo ha riportato ad un passo dai 23.600 punti, poco sopra i valori dell'open.

Ftse Mib: tempi maturi per un rimbalzo?

La buona reazione vista dai minimi odierni, avvenuta peraltro in corrispondenza di un supporto di non poco conto, lascia ben sperare in un tentativo di rimbalzo nel breve.

Un'aspettativa avvalorata peraltro dalla riconquista in chiusura di sessione di area 23.500, la tenuta della quale favorirà un primo recupero verso i 23.700/23.800 punti.

Solo con la violazione di area 23.850, massimi toccati nella prima sessione dell'anno, si assisterà con buona probabilità al test di massimi del 2019 a 24.000 punti.

Sei affascinato dai mercati finanziari e vorresti diventare un bravo trader?

Iscriviti da qui per rimanere sempre aggiornato sugli eventi di formazione gratuita di Trend-Online.com