Dopo quattro sedute consecutive in rialzo, le Borse europee venerdì hanno registrato alcune prese di profitto, chiudendo gli scambi in calo.

Il Cac40 ha riportato un frazionale ribasso dello 0,02%, mentre il Dax30 e il Cac40 sono scesi rispettivamente dello 0,46% e dello 0,63%.

Ftse Mib: il rialzo non si ferma

Diverso lo scenario se ci si sposta a Piazza Affari che è stata l'unica a salire in Europa, guadagnando terreno per la sesta seduta di fila.

Il Ftse Mib ha terminato gli scambi a 23.534 punti, la chiusura più alta da inizio anno, con un progresso dello 0,13%, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 23.561 e un minimo a 23.353 punti.

Ancora una volta è positivo anche il bilancio settimanale, visto che nelle ultime cinque sedute l'indice delle blue chips ha guadagnato l1,74% rispetto al close del venerdì precedente.

In avvio di settimana il Ftse Mib ha superato in gap-up la soglia dei 23.000 punti, allungando subito il passo verso area 23.350.

Da questo livello si è avuta poi un'ulteriore spinta in direzione dei 23.600 punti che l'indice ha provato ad avvicinare anche venerdì.

L'andamento delle ultime sedute ha confermato l'ottima impostazione rialzista del Ftse Mib che almeno per il momento non mostra alcun segnale di debolezza.