Nuova chiusura contrastata per le Borse europee che dopo il ribasso corale di ieri non sono riuscite a muoversi tutte lungo la stessa traiettoria. Il Dax30 e il Cac40 sono saliti rispettivamente dello 0,47% e dello 0,25%, mentre il Ftse100 ha ceduto un frazionale 0,05%.

Invariata la conclusione di Piazza Affari dove il Ftse Mib ha terminato gli scambi esattamente sulla parità, a 21.671 punti, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 21.761 e un minimo a 21.618 punti.

L'indice ha provato a risalire la china dopo il ribasso di ieri, ma in avvicinamento di area 21.800 è tornato sui suoi passi, avvicinandosi nuovamente alla soglia dei 21.600 punti, in linea con quanto accaduto ieri.

Ftse Mib: fase di indecisione. Meglio non farsi cogliere impreparati

Il mercato già da alcune sedute ha evidenziato una perdita di spinta che da una parte ha frenato le velleità rialziste, ma dall'altra non ha portato per li momento alla rottura di rilevanti supporti.

C'è da dire però che il Ftse Mib si è avvicinato nuovamente oggi alla soglia dei 21.600, ricordando che poco sotto c'è un gap aperto a 21.570 punti circa. Con il cedimento di questo livello l'indice potrebbe indietreggiare ulteriormente e andare a colmare il gap lasciato aperto in avvio della scorsa settimana in area 21.300.

Al di sotto di tale soglia sarà quasi inevitabile un'accelerazione ribassista in direzione dei 21.000/20.950 punti che di recente si sono rivelati un valido supporto.