Conclusione positiva oggi per le Borse europee che, dopo due sessioni consecutive in calo, hanno trovato gli spunti giusti per risalire la china.
Il Cac40 e il Ftse100 hanno guadagnato rispettivamente lo 0,65% e lo 0,71%, mentre il Dax30 è salito dello 0,99%.

Il Ftse Mib rivede i massimi dal 2008

In verde anche Piazza Affari che ha guadagnato terreno per la seconda seduta di fila, con il Ftse Mib fermatosi a 24.668 punti, in rialzo dello 0,74%, dopo aver segnato nell'intraday un top a 24.762 e un minimo a 24.533 punti.

L'indice delle blue chips, dopo aver superato i top del 2018 e del 2009, oggi si è spinto sui massimi dal 2008, confermando i segnali di forza già inviati nelle sessioni precedenti.

Per il Ftse Mib la strada continua ad essere spianata al rialzo e con la dei 24.700/24.750 punti si potrà assistere ora ad un approdo in area 25.000.

Una volta superato questo ostacolo l'indice metterà nel mirino area 25.500, con proiezione successiva sulla soglia psicologica dei 26.000 punti, raggiunta la quale si assisterà con buona probabilità ad una pausa prima di ulteriori salite.

Non è da escludere che il Ftse Mib possa fermarsi anche subito prima di proseguire al rialzo, dando vita ad un consolidamento dopo gli ultimi strappi al rialzo.

In quest'ottica sarà da monitorare in primis la soglia dei 24.550/24.550 punti, sotto cui l'indice potrebbe scendere verso i 24.250/24.200 punti prima e in seguito in direzione di area 24.000.

Sei affascinato dai mercati finanziari e vorresti diventare un bravo trader?

Iscriviti da qui per rimanere sempre aggiornato sugli eventi di formazione gratuita di Trend-Online.com