Nuova seduta in rialzo per le Borse europee che anche oggi hanno guadagnato terreno, terminando gli scambi sui massimi intraday.

A fine sessione il Ftse100 è salito dello 0,47%, ma sono riusciti a fare ancora meglio il Cac40 e il Dax30, con un vantaggio rispettivamente dello 0,83% e dello 0,89%.

Ftse Mib: la corsa al rialzo non si ferma

In positivo anche Piazza Affari dve il Ftse Mib ha terminato le contrattazioni a 24.861 punti, sui massimi dal 2008, con un rialzo dello 0,7%, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 24.910 e un minimo a 24.734 punti.  

L'indice ha avviato gli scambi in salita nel corso della seduta si è avvicinato alla soglia dei 25.000 punti, per poi fermarsi a ridosso di area 24.850.

Il superamento dei 24.700 punti è senza dubbio una conferma della forza e della solidità del movimento in atto e di fatto apre le porte ora ad un test di quota 25.000.

Se il Ftse Mib sarà capace di spingersi oltre da subito, allora potrà allungare il passo verso i 25.450/25.500 punti prima e in seguito in direzione di area 26.000 più avanti nel tempo.

La mancata violazione di area 25.000 potrà favorire al contrario delle fisiologiche prese di profitto.
In tal senso per il Ftse Mib sarà da monitorare in primis l'area dei 24.700 punti, sotto cui la discesa proseguirà verso i 24.550/24.500 punti, precedenti top del 2018 e del 2019.

Al di sotto del livello appena indicato l'indice potrebbe indietreggiare verso i 24.250/24.200 punti prima e in seguito fino a quota 24.000, il raggiungimento della quale non andrà a modificare la struttura rialzista in essere.