La chiusura positiva di ieri è stata seguita oggi da nuovi spunti al rialzo per le Borse europee che hanno guadagnato terreno, pur muovendosi a velocità differenti. Il Dax30 e il Ftse100 sono saliti rispettivamente dello 0,13% e dello 0,37%, preceduti dal Cac40 che ha messo a segno un progresso dello 0,82%.

Più vicina a quest'ultima la variazione percentuale registrata a Piazza Affari dove il Ftse Mib ha terminato gli scambi a 20.877 punti, in salita dello 0,62%, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 20.971 e un minimo a 20.763 punti.

Ftse Mib di nuovo vicino ai 21.000 punti: verso rottura al rialzo?

L'indice delle blue chips ha avviato gli scambi con un piccolo gap-up che non è stato richiuso, spingendosi oltre l'ostacolo dei 20.800/20.850 punti e arrivando a lambire la soglia dei 21.000 punti, per poi fermarsi poco sotto area 20.900.

Con lo spunto rialzista di oggi il Ftse Mib è arrivato a recuperare interamente la perdita accusata a partire proprio da una settimana, quando il touch dei 21.000 punti aveva portato fino alla soglia dei 20.400, con successivo rimbalzo da questo livello.

Per poter assistere ad una prosecuzione del rialzo sarà importante ora la rottura di area 21.000, superata la quale il Ftse Mib andrà a mettere nel mirino prima i 21.200 punti e in seguito la soglia dei 21.500/21.600 punti, raggiunta la quale si dovrebbe assistere ad una pausa di consolidamento prima di ulteriori evoluzioni al rialzo.