Perchè si realizzi uno scenario di questo tipo sarà cruciale la violazione dei 21.000 punti, visto che in mancanza di ciò si profila il rischio di un doppio massimo proprio in quest'area.

L'effetto sarà quello di assistere ad un ripiegamento dell'indice che con ritorni al di sotto dei 20.800 punti potrà scivolare in direzione dei 20.500/20.400 punti.

Con l'abbandono di quest'ultima soglia la discesa del Ftse Mib proseguirà al test dei 20.200 punti prima e successivamente dell'area psicologica dei 20.000 punti, in corrispondenza della quale è attesa una reazione.
In mancanza di ciò l'indice sarà destinato a subire ulteriori flessioni, con target successivo i 19.600/19.500 punti.

I market movers in America

Sul fronte macro Usa anche la prossima seduta offrirà diversi spunti, a partire dall'indice New York Empire State Manufacturing che a marzo dovrebbero salire da 8,8 a 10 punti.

Sei affascinato dai mercati finanziari e vorresti diventare un bravo trader?

Iscriviti da qui per rimanere sempre aggiornato sugli eventi di formazione gratuita di Trend-Online.com