Anche l'ultima seduta della settimana si è conclusa in rosso per le Borse europee che dopo il calo di giovedì hanno mostrato debolezza anche prima del week-end.

Il Dax30 ha riportato un impercettibile calo dello 0,01%, mentre il Cac40 e il Ftse100 sono scesi rispettivamente dello 0,39% e dello 0,58%.

Ftse Mib: un'altra settimana in rialzo

In rosso anche la conclusione di Piazza Affari dove il Ftse Mib si è fermato a 24.867 punti, con un ribasso dello 0,1%, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 24.983 e un minimo a 24.831 punti

Positivo ancora una volta il bilancio settimanale, visto che nelle ultime cinque sedute l'indice delle blue chips è salito dell'1,59% rispetto al close del venerdì precedente.

Il Ftse Mib in avvio di settimana ha messo subito sotto pressione i massimi del 2018 e quelli di ottobre 2009 poco oltre i 24.550 punti.

Con la rottura di questo livello si è avuta una progressione rialzista che proprio in chiusura di settimana ha spinto le quotazioni ad un soffio da area 25.000, prima di un ripiegamento verso quota 24.850.

Ftse Mib: fase di consolidamento prima di nuovi rialzi?

Come già evidenziato in altre occasioni su questa testata, la rottura rialzista della resistenza storica a 24.500/24.550 punti apre scenari molto appetibili per il Ftse Mib.

Le prospettive di crescita vanno ben oltre l'area dei 25.000 lambita prima del week-end, ma il mercato ora potrebbe anche aver bisogno di rifiatare un po' prima di nuovi allunghi.

Sei affascinato dai mercati finanziari e vorresti diventare un bravo trader?

Iscriviti da qui per rimanere sempre aggiornato sugli eventi di formazione gratuita di Trend-Online.com