La settimana di Borsa finita ieri si è conclusa con un nuovo rialzo per i mercati azionari europei che hanno allungato il passo con più convinzione della vigilia. A fine giornata il Ftse100 ha guadagnato lo 0,6%, ma si sono mostrati ancora più pimpanti il Dax30 e il Cac40, con un rialzo rispettivamente dello 0,85% e dell'1,04%.

Ftse Mib su nuovi top da inizio anno

Ben intonata anche Piazza Affari che ha visto il Ftse Mib fermarsi su nuovi massimi dell'anno a 21.045 punti, con un progresso dello 0,8%, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 21.111 e un minimo a 20.876 punti.

E' preceduto dal segno più anche il bilancio settimanale che si presenta piuttosto interessante, visto che nelle ultime cinque sedute l'indice delle blue chips ha messo a segno un rialzo del 2,74% rispetto al close del venerdì precedente.

Il Ftse Mib si è riscattato dalla debolezza della settimana precedente, recuperando interamente la perdita accusata in seguito all'appuntamento con la BCE.

L'indice anzi è riuscito anche ad andare oltre, violando la soglia dei 21.000 punti, già perforata nell'ottava precedente, riuscendo a fermarsi al di sopra dell'area appena menzionata.

Ftse Mib: la rottura di area 21.000 necessita di conferme

La chiusura settimanale è avvenuta oltre i 21.000 punti e questo di per è un segnale positivo, anche se di fatto la rottura di questa importante resistenza non ha prodotto al momento un'accelerazione al rialzo.