L'ultima seduta di questa settimana più breve del solito, si è conclusa in maniera contrastata per le Borse europee. Si sono spinti ancora in avanti il Dax30 e il Cac40 che sono saliti rispettivamente dello 0,57% e dello 0,31%, mentre non è riuscito a fare altrettanto il Ftse100 che ha ceduto lo 0,15%.

Ftse Mib in lieve calo dopo gli ultimi rialzi

A rimanere più indietro degli altri è stata Piazza Affari che ha visto il Ftse Mib terminare gli scambi a 21.956 punti, in calo dello 0,2%, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 22.024 e un minimo a 21.789 punti.

Positivo però il bilancio settimanale visto che nelle ultime quattro sedute l'indice delle blue chips ha guadagnato lo 0,45% rispetto al close del venerdì precedente.

Dopo cinque sessioni consecutive con il segno più, il Ftse Mib oggi ha tirato un po' il fiato, riuscendo comunque a limitare decisamente le perdite nel finale rispetto al ribasso accusato nel corso della mattinata.

L'indice in avvio di settimana ha provato subito a mettere sotto pressione l'area dei 22.000, violandola frazionale nell'intraday, senza riuscire a riconquistarla.

Nella sessione di ieri le quotazioni si sono spinte fino all'area dei 22.050, salvo poi tornare indietro e scendere oggi a testare la soglia dei 21.800, da cui però hanno avviato un buon recupero, riportandosi nuovamente a poca distanza dal livello psicologico dei 22.000 punti.