Anche l'ultima seduta della scorsa settimana si è conclusa con il segno più per le Borse europee che hanno continuato a spingersi in avanti, sostenute dai nuovi massimi storici messi a segno a Wall Street dal Dow Jones e dall'S&P500. Ad avere la meglio è stato il Ftse100 con un rialzo dell'1,67%, seguito dal Cac40 e dal Dax30 che hanno guadagnato rispettivamente lo 0,78% e lo 0,85%.

Ftse Mib in rialzo da 6 sedute: terza ottava con bilancio positivo

Conclusione positiva anche a Piazza Affari dove il Ftse Mib ha terminato gli scambi a 21.536 punti, con un vantaggio dello 0,69%, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 21.653 e un minimo a 21.462 punti.

Molto positivo il bilancio settimanale visto che l'indice delle blue chips nelle ultime cinque sedute ha messo a segno un rialzo del 3,12% rispetto al close del venerdì precedente.

Da segnalare che Piazza Affari si è lasciata alle spalle la terza settimana consecutiva con un bilancio positivo e il Ftse Mib è reduce da ben sei sedute tutte in rialzo.

In apertura di ottava l'indice delle blue chips ha subito riconquistato la soglia dei 21.000 punti, per poi allungare il passo in direzione dei 21.200/21.300 punti e in seguito oltre i 21.500 punti, raggiungendo l'area dei 21.650 nell'intraday di venerdì scorso, per poi ripiegare verso la soglia dei 21.500 punti in chiusura di settimana.

I livelli da tenere d'occhio in attesa dell'aggiornamento sul Def

Il mercato ha continuato così ad inviare segnali positivi sulla scia del recupero partito dai minimi dell'anno in area 20.200, riportandosi su valori che non si vedevano dalla prima decade di agosto.