Il pesante affondo accusato in avvio di settimana ha lasciato spazio quest'oggi ad un recupero delle Borse europee che, pur non riuscendo a ripianare interamente le perdite di ieri, hanno chiuso gli scambi in salita.

Il Ftse100 e il Dax30 hanno guadagnato rispettivamente lo 0,9% e lo 0,93%, preceduto dal Cac40 che ha messo a segno un progresso dell'1,07%.

Ftse Mib in gran spolvero

La migliore performance è stata quella di Piazza Affari che ha visto il Ftse Mib terminare gli scambi a 24.027 punti, con un rialzo del 2,61%, sui massimi di seduta, dopo aver toccato un minimo a 23.429 punti.

Con un deciso colpo di reni il Ftse Mib ha negato il segnale negativo inviato ieri, recuperando in primis il precedente supporto dei 23.700 punti e in seguito spingendosi poco oltre la soglia dei 24.000 punti.

Da notare che il rialzo odierno è stato alimentato da volumi di scambio in deciso aumento e questo avvalora la bontà del segnale inviato oggi dal mercato.

Ora il Ftse Mib deve fare i conti con i massimi del mese in corso toccati in area 24.170 e sarà solo con il superamento di questo ostacolo che si potrà assistere ad una prosecuzione del rialzo.

Il target successivo sarà quello dei 24.500/24.550 punti, dove l'indice incontrerà i massimi del 2018 che difficilmente sarà abbattuti al primo test.

Se il Ftse Mib non sarà in grado di sfondare area 24.170, allora sarà reale il rischio di un ritorno in campo dei ribassisti.

Vorresti capire in che modo muoverti ora a Piazza Affari?

Iscriviti da qui per rimanere sempre aggiornato sugli eventi di formazione gratuita di Trend-Online.com