Le Borse europee anche oggi hanno terminato gli scambi in rialzo, guadagnando terreno per la terza seduta consecutiva. L'unica eccezione negativa è stata quella del Ftse100, sceso in controtendenza dello 0,3%, mentre il Cac40 e il Dax30 hanno guadagnato rispettivamente lo 0,1% e lo 0,13%.

Ad indossare la maglia rosa è stata Piazza Affari che ha visto il Ftse Mib terminare gli scambi a 21.881 punti, con un progresso dello 0,43%, dopo aver segnato nell'intraday un minimo a 21.752 e un massimo a 21.886 punti.

Ftse Mib: nuovo attacco ad area 22.000?

L'indice sta dando un seguito al recupero partito dai minimi dei giorni scorsi in area 21.600, ma è ancora presto per cantare vittoria e pensare con serenità ad una prosecuzione del rialzo nel breve.

Ulteriori segnali di positività si avranno infatti solo con il superamento dei top dell'anno in area 22.000/22.050. Oltre questa soglia il Ftse Mib potrà estendere il rally partito a inizio anno con primo obiettivo la soglia dei 22.200 punti e target successivo l'area dei 22.500.

In caso di ulteriore forza l'indice potrà tentare anche un test dei 22.800 punti, per poi puntare ad un approdo sulla soglia psicologica dei 23.000 punti nella migliore delle ipotesi.

Il mancato superamento di area 22.00/22.050 invece costringerà a mantenere alta l'attenzione sui supporti, visto il rischio di nuovi ripiegamenti.

Con ritorni al di sotto dei 21.800 punti il Ftse Mib tornerà a mettere sotto pressione la soglia dei 21.600, rotta la quale troverà un'altra zona supportiva poco sotto a 21.500/21.400 punti.