La settimana si è aperta con una seduta in luce verde per le Borse europee che hanno a segno un nuovo rialzo. A fare eccezione solo il Dax30 che ha ceduto un frazionale 0,08%, mentre il Ftse100 e il Cac40 sono saliti sostanzialmente di pari passo, guadagnando rispettivamente lo 0,39% e lo 0,41%.

In positivo anche Piazza Affari dove il Ftse Mib si è accontentato però di un rialzo più contenuto dello 0,11%, fermandosi a 20.718 punti, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 20.857 e un minimo a 20.633 punti.

Ftse Mib: 7° rialzo di fila. Prossima fermata a 21.000 o si torna giù?

Con quella odierna sale a sette il numero di sedute consecutive al rialzo per l'indice delle blue chips che nel corso della giornata si è spinto oltre i massimi intraday di venerdì scorso, salvo ripiegare verso area 20.700 in chiusura di giornata.

A piccoli passi prosegue l'avanzata del Ftse Mib che inizia però a fare i conti non solo con l'ipercomprato di breve, ma anche con la vicinanza ad alcuni livelli di resistenza che almeno momentaneamente potrebbero anche imporre una battuta d'arresto al movimento rialzista in atto.

Dal punto di vista tecnico l'indice continua a mostrare una buona impostazione che di fatto lascia la porta aperta ad ulteriori allunghi nel breve.

Conferme in tal senso giungeranno da una violazione al rialzo dei 20.800/20.850 punti, con primo approdo sulla soglia psicologica dei 21.000 punti.