Non c'è manovra che tenga a Piazza Affari quando lo scenario internazionale si a cupo. La conferma in merito è arrivata ieri visto che il FTSE MIB con un tonfo, anzi con un vero e proprio tuffo a bomba, ha perso il 3,54% a 18.643,83 punti. Inoltre, torna nella lista dei sorvegliati speciali pure lo spread BTP-Bund che ieri ha chiuso a 297,20 punti base aspettando che il Governo giallo-verde, al Senato, scopra le carte sulle due misure più onerose della manovra, ovverosia sul reddito di cittadinanza e sulla quota 100 per le pensioni.

Wall Street all'inferno e ritorno, la tensione sull'azionario si taglia a fette

Per la sessione di scambi di oggi, venerdì 7 dicembre del 2018, Piazza Affari si candida comunque per un rimbalzo a meno che non arrivino altre notizie sensibili ed avverse per l'azionario