Con il FTSE MIB a +1,59% a 18.941,9 punti, e soprattutto con lo spread sceso sotto i 260 punti base, quella di ieri è stata sull'azionario italiano, e sull'obbligazionario, la prima di una sessione di scambi in luce verde prima della lunga sosta natalizia

Wall Street alimenta il cattivo umore delle piazze azionarie europee



Ed invece in data odierna, giovedì 20 dicembre del 2018, questo scenario è a forte rischio in quanto ieri sera a Wall Street la piazza azionaria USA in meno di due ore non solo ha eroso tutti i guadagni registrati nell'intraday, ma è pure affondata di nuovo con il Nasdaq Composite a -2,17%, e con il Dow Jones a -1,49%.