Nonostante il pessimo andamento dei titoli bancari, a Piazza Affari ieri il FTSE MIB è riuscito a limitare i danni con un close quasi invariato a 19.165,48 punti (-0,03%). Dopo un quarto trimestre 2018 condizionato dalla trattativa Italia-Ue sulla manovra, e dopo un inizio 2019 incoraggiante, il mercato azionario italiano rischia di girare a vuoto anche nel Q1 2019 a causa dell'apertura di un nuovo 'dossier', quello relativo all'intervento a gamba tesa della BCE sui crediti deteriorati. 



Azioni banche FTSE MIB, questione NPL da risolvere 

E considerando che sul FTSE MIB i bancari hanno un peso rilevante, è chiaro che la questione legata ai non-performing loans (Npl) deve essere risolta in tempi brevi anche perché presto potrebbero arrivare, come se non bastasse, segnali negativi pure dal fronte macroeconomico