Le Borse europee hanno chiuso in rialzo anche l'ultima seduta della settimana e a differenza di quanto avvenuto alla vigilia, anche il Ftse100 si è sintonizzato con l'andamento positivo degli altri mercati, salendo dello 0,45%, sostanzialmente di pari passo con il Cac40 che ha guadagnato lo 0,47%, ma è andata ancora meglio al Dax30, in rialzo dello 0,75%.

Il Ftse Mib mette a segno la sesta seduta in rialzo

Anche Piazza Affari non ha rinunciato al segno meno, pur accontentandosi di un progresso più contenuto, con il Ftse Mib fermatosi a 20.694 punti, in salita dello 0,17%, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 20.835 e un minimo s 20.694 punti.

Positivo anche il bilancio settimanale visto che nelle ultime cinque sedute l'indice delle blue chips ha guadagnato il 2,13%, rispetto al close del venerdì precedente.

In realtà il Ftse Mib venerdì scorso ha messo a segno la sesta seduta consecutiva, vivendo un'ottava tutta in salita.
L'indice da subito ha provato a mettere sotto pressione l'area dei 20.500 che però ha inizialmente frenato le quotazioni, salvo poi essere violata al rialzo nella giornata di mercoledì.

Il successivo allungo ha portato il Ftse Mib a violare nell'intraday venerdì anche l'area dei 20.800, prima di un ripiegamento a ridosso dei 20.700 punti, con un micro-gap lasciato aperto rispetto alla sessione precedente.