Reddito di cittadinanza, le variazioni a platea invariata



Con l'abbassamento del deficit/PIL 2019 dal 2,40% al 2,04% il reddito di cittadinanza, in termini di platea potenziale dei beneficiari, non dovrebbe cambiare. Le uniche due modifiche, in accordo con quanto è stato riportato da IlFattoQuotidiano.it, riguarderebbero infatti variazioni a livello statistico e lo spostamento, da marzo ad aprile 2019, per l'entrata in vigore.