I nuovi ed ennesimi record di Wall Street, grazie alle attese di un accordo all'interno del Congresso USA su quel famoso pacchetto di stimoli fiscali, impattano anche sui mercati azionari europei che chiudono in generale rialzo e con il DAX che oramai guarda i massimi pre-Covid.

In questo contesto ulteriori driver che hanno generato positività sui mercati sono state sia le parole arrivate nella serata di ieri dalla FED, pronta ad ampliare la sua politica monetaria espansiva, che il via alla vaccinazione anti-Covid in Europa a partire dal 27 Dicembre e che al momento mettono in un angolo quelle nuove misure restrittive che molti Paesi stanno ampliando in scia alla risalita dei contagi.

Sul mercato delle valute torna a "volare" l'Euro che nei confronti del Dollaro si spinge oltre la soglia degli 1.22 e apre le porte per ulteriori allunghi fin verso i massimi degli ultimi anni situati nei pressi degli 1.25-1.255

Arrivando a dare uno sguardo al nostro indice principale la giornata si è conclusa con le quotazioni che sono tornate oltre la soglia psicologica dei 22 mila punti; nel breve una conferma oltre questi livelli dovrebbe far proseguire il recupero del FTSE Mib in direzione dei 22150-22200 punti prima di un ritorno sui top di Novembre in area 22400 punti.

Al ribasso primi importanti supporti in area 21700 punti sotto i quali potremmo andare a rivedere i minim intra della scorsa settimana posti sui 21570 punti.

Tra i titoli degni di menzione troviamo PIRELLI che va a chiudere il gap down lasciato aperto il 24 Febbraio in area 4.698 euro e dalla parte opposta FINCANTIERI (-5%) che starebbe pensando ad un aumento di capitale 

Buon trading

Vuoi abbonarti ai nostri SEGNALI DI TRADING? Clicca qui