In una giornata in cui le altre Borse europee si muovono in positivo, sostenute peraltro dalla buona performance di Wall Street, spicca in maniera ancora più evidente il ribasso di Piazza Affari. L'indice Ftse Mib si muove poco al di sotto dei 23.100 punti, con un ribasso dell'1,57%, da imputare principalmente allo stacco cedola da parte di ben 19 blue chips. L'impatto è stato calcolato nell'ordine dell'1,7% circa, quindi al netto dei dividendi oggi l'indice domestico si presenterebbe appena sopra la parità, rimanendo comunque più indietro rispetto agli altri listini, tanto europei quanto americani.

Piazza Affari sottoperforma in attesa di novità dal fronte politico

La sottoperformance di Piazza Affari non è certo circoscrivibile alla sessione odierna, visto che già da diverse giornate il nostro mercato mostra una maggiore debolezza relativa.
A condizionare il sentiment degli investitori è indubbiamente la situazione politica nel nostro Paese, in attesa dell'incontro previsto a breve al Quirinale, dove il Capo dello Stato, Mattarella, riceverà prima Luigi di Maio e mezz'ora dopo Matteo Salvini. Le due forze politiche presenteranno il loro programma e proporranno il nome del Presidente del Consiglio, per poi attendere il responso del Presidente della Repubblica che già domani dovrebbe pronunciarsi in merito.

Bca Akros: due i possibili scenari nel breve

Secondo gli analisti di Banca Akros due sono i possibili scenari che potrebbero materializzarsi nei prossimi giorni sul fronte politico. Il più probabile è che il presidente Mattarella nomini il premier suggerito per formare il Consiglio dei Ministri che otterrebbe la fiducia entro il fine settimana.