Con un calo dello 0,07% a 19.268,29 punti, ieri a Piazza Affari il FTSE MIB ha perso un'altra occasione per recuperare posizioni. La fase di mercato sull'azionario italiano sembra essere del tutto interlocutoria anche se a pesare sul sentiment degli investitori resta lo spread che ieri è tornato a sfiorare la soglia psicologica dei 300 punti base a causa delle incertezze legate al dialogo del Governo italiano con l'Ue sulla Legge di Stabilità 2019

Ue sulla manovra, posizioni ufficiali quasi minacciose

Ufficialmente, infatti, la posizione dell'Ue resta rigida, quasi minacciosa visto che al momento non si può ancora escludere che l'Unione Europea a carico dell'Italia apra in ogni caso una procedura di infrazione per deficit eccessivo. Non a caso Valdis Dombrovskis, che è il vicepresidente della Commissione Ue, è tornato a ribadire la necessità per l'Italia di andare a rivedere la manovra.