Il Def è finalmente arrivato alle Camere. La comunicazione è arrivata ieri da Palazzo Chigi con il Governo che, per il 2019, ha fissato una crescita del Pil all'1,5%, ovverosia superiore a quelle che ad oggi sono le stime reali formulate dagli economisti. L'Esecutivo, in pratica, scommette sul fatto che la manovra rappresenterà una terapia d'urto per la nostra economia, ma intanto a Piazza Affari il mercato azionario non sembra aver archiviato del tutto la seduta choc del 28 settembre scorso quando il FTSE MIB è crollato del 3,7%. 



Titoli bancari a caccia di un difficile recupero

Da quel giorno i titoli che hanno perso di più, ovverosia quelli del comparto bancario, non sono riusciti ancora a recuperare le perdite anche perché le case di brokeraggio stanno rivedendo con prudenza raccomandazioni e target price